Barolo DOCG
Free Gift

  • Vendita
  • €38.20


 Scheda Tecnica

Comune: Barolo
Varietà: 100% Nebbiolo
Ettari: 8
Altitudine: 230 - 270 m.s.l.m.
Suolo: 53% argilla, 15% sabbia, 32% limo

pH: 8,05
Porta innesto: 420A, K5BB, 161-49 (Berlandieri per Riparia)
Densità: 4.300 ceppi/Ha
Anno d'impianto: 1999 (reimpianto)
Primo anno di produzione: 1967
Bottiglie prodotte: 40.000

Vinificazione: la fermentazione, indotta da lieviti indigeni, avviene a cappello emerso in vasche d'acciaio e si esaurisce in 14/15 giorni.
Il processo si conclude con una macerazione di 10/15 giorni.
La temperatura segue l'andamento della fermentazione.

Invecchiamento: avvenuta la malolattica (dicembre), il vino è trasferito in tonneaux di rovere da 300 l. per 12 mesi (50% nuove 50% con un passaggio) e 12 mesi in botti da 25 hl. I travasi sono ridotti al minimo (2
per anno).

Vino: morbido, armonico e vellutato. Ha un contenuto tannico moderato e si presenta ben bilanciato nelle sue funzioni alcoliche ed acide. Ha straordinaria bevibilità già dopo pochi mesi dal suo imbottigliamento.

Note: Con l'annata 2010 di Barolo e 2011 di Barbaresco, i nomi sulle relative etichette di Zonchera e Asij saranno semplificati in Barolo e Barbaresco. Negli anni'60, Zonchera e Asij nascevano come i primi
Barolo e Barbaresco di casa Ceretto, dalle vigne Zonchetta di La Morra, sotto le Brunate e Asili di Barbaresco. Sono state fino agli anni 70 le nostre massime etichette, fino a quando iniziammo ad investire sui grandi cru ed ad acquistare i primi ettari. Da qui, per affetto, si è scelto di tenerne la produzione ma separata. Zonchera e Asij sono quindi diventati i secondi vini dei nostri più blasonati Barolo e Barbaresco. La loro vinificazione si è sempre compiuta nella cantina di Alba e così l'invecchiamento, le uve poi erano originarie di diverse vigne non da singoli appezzamenti. Vini classici, intesi come all'inizio del secolo scorso quando il concetto di cru era totalmente ignorato dai nostri viticultori.


Formati: 750 ml, 1500 ml, 3000 ml, 5000 ml.