Barolo DOCG Monfalletto
Free Gift

  • Vendita
  • €38.60


 Scheda Tecnica

 

Vitigno: Nebbiolo 100%

Zona di Produzione: Vino storico della tenuta ottenuto dal accurato assemblaggio della maggior parte dei vigneti Monfalletto nel comune di La Morra. Età delle viti tra i 15 e i 50 anni, esposizioni rigorosamente comprese tra Sud/Est e Sud/Ovest conferiscono produzioni pregiate e maturazioni armoniche. Il terreno argilloso e poco calcareo conferisce eleganza e complessità. Ossidi di magnesio e manganese presenti nel terreno agevolano la maturazione di tannini fitti e morbidissimi. Altitudine tra i 250 e i 300 m.s.l.m.

Periodo di raccolta: Da fine settembre a fine ottobre

Resa per ettaro: 44 Hl/Ha - 5900 bottiglie/Ha

Vinificazione: Ogni vigneto con caratteristiche unifomi (esposizione, età, terreno, sesto d'impianto, cloni…) viene raccolto e vinificato per conto proprio. Tutta la macerazione di
4/5 giorni avviene in vasche di acciaio inox così come l'ultimazione della fermentazione per i successivi 10/12 giorni. Dopodiché il vino trasferito in botti di varia dimensione e tipologia effettua la fermentazione malo lattica

Affinamento: Tutte i vari lotti effettuano un periodo di affinamento  in vari tipi di legno, francese e di Slavonia per un periodo tra i 18 e i 24 mesi. Dopodiché avviene l'assemblaggio finale e l'imbottigliamento. A distanza di un anno le bottiglie sono pronte per la commercializzazione.

Caratteristiche organolettiche: Granato intenso, al naso evidenzia sensazioni floreali e speziate perfettamente miscelate: tabacco, ciliegia sotto spirito, cacao e lampone fresco in evidenza; Al
gusto si presenta ricco, corposo ed elegante.

Temperatura di servizio: 16,5 °C / 60 °F

Vita media del Vino : Vino longevo che matura lentamente e costantemente in bottiglia. Grandi espressioni anche a distanza di vari decenni. Eterno.

Abbinamenti gastronomici: Vino aristocratico che trova ideale mariane con cacciagione e selvaggina, lepre in civet, brasato di manzo, camoscio, sella di capriolo, cinghiale, cervo e pernici. Superbo con piatti arricchiti da tartufo bianco d'Alba: tortino di cardi con fonduta e ravioli d'anatra.